Taglio boschimartedì 28 febbraio 2012

Nel Parco Pineta non ci sono alberi protetti (da non tagliare assolutamente), ma prima di eseguire il taglio ci si deve recare alla sede del Parco per compilare e firmare la denuncia di taglio boschi informatizzata (ai sensi della normativa regionale vigente) ed aspettare l'uscita del tecnico forestale per la contrassegnatura delle piante che si possono abbattere. Le denunce di taglio si ricevono unicamente il lunedì mattina dalle ore 9.00 alle ore 11.45 ed il giovedì pomeriggio dalle ore 14.15 alle ore 16.45 (si precisa che nel mese di agosto le denunce di taglio boschi verranno accettate unicamente il lunedì mattina); il richiedente dovrà presentarsi portando oltre i consueti dati anagradici (compreso il codice fiscale) anche tutti i dati necessari alla compilazione come il numero della particella catastale con la superficie di taglio, il presunto quantitativo di taglio con la specie, il nome del tagliatore con i relativi dati anagrafici e, al fine di sveltire la procedura informatizzata anche la mappa catastale. Quanto sopra richiesto è assolutamente indispensabile per poter compilare la denuncia di taglio informatizzata. Al di fuori degli orari sopra indicati le denunce di taglio non potranno essere accettate.


La stagione di taglio, o stagione silvana, inizia il 1 ottobre e finisce il 15 marzo dell’anno solare successivo, mentre l'esbosco del legname deve essere completamente ultimato entro il 15 aprile. Per poter tagliare nella stagione silvana in corso, le denunce di taglio dovrannno pervenire entro il 31 gennaio della stessa stagione silvana.


L'autorizzazione del tecnico forestale viene rilasciata contestualmente all'uscita per la contrassegnatura delle piante, ed è valida per la stagione silvana in corso e le due successive.


Per il taglio delle piante pericolanti bisogna rivolgersi agli uffici comunali competenti che, dopo verifica delle piante in oggetto, emettono apposita ordinanza sindacale.

Allegati

Ti è piaciuto l'articolo?