Didattica esplorativa e creativagiovedì 17 gennaio 2013

Didattica esplorativa e creativa

Il Parco Didattico Scientifico, giunto al quinto anno di età, nasce sulla base della lunga esperienza (oltre 25 anni) del Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate nell’ambito dell’Educazione Ambientale. Grazie alla cooperazione con la Fondazione Osservatorio Astronomico “Messier13” di Tradate (FOAM13), migliaia sono gli studenti di ogni ordine e grado che partecipano annualmente ai programmi di Educazione Ambientale e Didattica Astronomica. Oltre 30 i progetti a cui si aggiungono le nuove proposte… dall’esplorazione attiva, diurna e notturna, dell’Area Protetta all’Educazione Ambientale Creativa basata sulle dinamiche dei Giochi di Ruolo.

Esploratori, Druidi e Alchimisti sono i personaggi nei quali si immedesimeranno i partecipanti al progetto “I Custodi della Selva”. L’utilizzo delle dinamiche dei Giochi di Ruolo non deve certo far pensare ad un’attività prettamente ludica priva di obiettivi didattici, anzi, molteplici sono le valenze, anche educative; dalla collaborazione alla conoscenza di animali e vegetali, dall’orientamento al problem solving, grazie all’adozione della metodologia dell’”Imparare facendo”. Una vera e propria avventura immersa nell’ambiente silvestre del Parco che avvolge il Sentiero delle Uccellande in Comune di Veniano.

Se il desiderio è quello di esplorare, ecco altre proposte didattiche che promuovono la scoperta dell’Area Protetta; i progetti sotto il nome di “CammiNatura” nascono proprio con questo presupposto. Non una semplice visita guidata ma una grande caccia ai tesori dell’Area Protetta, ricca di approfondimenti, attività pratiche e giochi, con lo scopo di stimolare l’osservazione dell’ambiente naturale e di tutti i delicati tasselli che lo compongono. Teatro di tali attività sono il Sentiero delle Rane, percorso dedicato alle zone umide ed ai suoi abitanti, ed il Sentiero delle Uccellande che coinvolge antiche architetture di uccellagione create dall’uomo.

La nuova struttura sorta al Centro Didattico Scientifico ha permesso l’ideazione di progetti Ambientali ed Astronomici che si articolano nelle ore serali; oltre ad attività volte ad approfondire tematiche legate alla conoscenza dell’universo, il progetto “il bosco di notte” è dedicato ad un momento della giornata poco conosciuto: il bosco dopo il tramonto, un ambiente ricco di vita e di fascino, da scoprire con richiami, bat-detector e tecniche di campionamento.

– L’Educazione Ambientale è per noi la missione primaria, come dimostrano gli sforzi fatti dal Parco per sostenere ed innovare costantemente la modalità di fare didattica. – dichiara Mario Clerici, Presidente del Parco Pineta – Ancor di più lo è la componente esperienziale alla base di ogni attività sin qui promossa dall’Area Protetta nell’ambito delle azioni di divulgazione e sensibilizzazione. -

Per maggiori informazioni www.parcodidatticoscientifico.it

Ti è piaciuto l'articolo?