Centro Didattico a Distanza o a scuolamercoledì 3 febbraio 2021

Centro Didattico a Distanza o a scuolaCon il prolungarsi dell'emergenza sanitaria e sulla scorta delle esperienze fatte nell’ambito di progetti didattici condotti nelle stagioni scorse, il Centro Didattico Scientifico ha deciso di aprirsi alle scuole in attesa di poter finalmente tornare "in presenza".

L'emergenza sanitaria con cui tutti stiamo facendo i conti ha inferto un duro colpo al settore scolastico e soprattutto alla sua capacità di offrire esperienze ai propri alunni. Sembrano ancora lontani i tempi in cui sarà possibile compiere escursioni nei nostri parchi per sporcarsi le mani scovando gli abitanti che popolano il sottosuolo sotto la guida di esperti naturalisti!
Proprio per ovviare a questa grande difficoltà, il Centro Didattico Scientifico ha deciso di esportare l'esperienzialità che da sempre contraddistingue le sue proposte didattiche e lo fa con 6 proposte didattiche; la versatilità di questi progetti di didattica ambientale ed astronomica ne consentono lo svolgimento sia distanza, su piattaforma Google Meet fornita o su piattaforma indicata dalla scuola, sia presso l’istituto scolastico, in spazi ampi come cortili e giardini.


“Esperienza ed innovazione sono da sempre le parole chiave del progetto Centro Didattico Scientifico – dichiara Mario Clerici, Presidente del Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate – Le proposte didattiche sono progettate e condotte mettendo in primo piano il valore dell’esperienza e dell’immedesimazione ora più che mai prezioso e non così scontato”.

Le proposte spaziano (è proprio il caso di dirlo) da approfondimenti sul sistema solare ed il pianeta rosso a laboratori legati alla costruzione di rifugi per insetti, uccelli e pipistrelli. Ciascuno è pensato appositamente per scuole e classi d'età diverse:

  • Semi di oggi, piante di domani
Ideato e consigliato per la scuola secondaria di 1° e 2° grado
Non tutti i semi sono uguali, ognuno è strutturato in modo da privilegiare un particolare mezzo di diffusione così da permettere ad una pianta di essere pioniera e ad un’altra di essere molto resistente agli stress ambientali. Analizziamo insieme le loro differenze e peculiarità straordinarie.
  • Alla scoperta di Marte
Ideato e consigliato a partire dalla 4° classe della scuola primaria fino alla 2° classe della scuola secondaria di 2° grado
A cinquant’anni dalla conquista della Luna, l’umanità amplia i suoi orizzonti ponendosi un arduo obiettivo: costruire e abitare una stazione su Marte. Ma quali sono le esigenze primarie che un moderno equipaggio deve saper valutare prima della partenza? Addentriamoci in un viaggio alla scoperta del “pianeta rosso” e delle sue peculiarità per capire quanto può essere emozionante e complicata una missione di colonizzazione del suolo marziano.
  • Viaggio nel Sistema Solare
Ideato e consigliato a partire dalla 4° classe della scuola primaria fino alla 2° classe della scuola secondaria di 2° grado
Dove si trova la nostra stella Sole nella Via Lattea? Quali sono le caratteristiche dei corpi celesti del Sistema Solare e su quali puntano le future missioni esplorative? Addentriamoci in un viaggio alla scoperta della nostra stella, dei Pianeti e delle distanze relative per capire quanto ancora, nonostante le ultime scoperte fatte dai più grandi telescopi e missioni spaziali, resta di inesplorato.
  • Costruire un bug hotel
Ideato e consigliato per il secondo ciclo della scuola primaria
In Europa circa l’85% delle specie coltivate dipende direttamente dagli insetti impollinatori; tuttavia, a causa di pesticidi, parassiti, cambiamenti climatici e frammentazione degli, questi invertebrati sono in diminuzione. Avere un Bug Hotel in giardino significa fornire un valido contributo alla difesa della biodiversità. Con dei semplici principi di base, ognuno può costruire il proprio Bug Hotel; realizziamone uno da collocare nel giardino della scuola ed altri più piccoli così che ogni alunno possa portarsi a casa il suo.
  • Chi ha paura dei pipistrelli? Costruire una bat-box
Ideato e consigliato per la seconda classe della scuola primaria
Animali come ragni, pipistrelli e serpenti, forse per le loro abitudini spesso notturne ed il comportamento elusivo, non hanno mai riscosso un grande successo tra le persone. Eppure svolgono tutti un silenzioso ed instancabile lavoro di controllo biologico di altre specie. I pipistrelli, ad esempio, possono essere dei formidabili alleati nel controllo degli insetti, dato che un solo individuo riesce a mangiare fino a 2000 zanzare a sera! Questi mammiferi volanti sono però in forte declino in tutta Europa, a causa di inquinamento, scomparsa di buoni rifugi dove riposare durante il giorno o sopravvivere all’inverno e l’uso massiccio di pesticidi per eliminare gli insetti dannosi. Ecco allora che avere in giardino una Bat Box significa dare ospitalità ad un efficientissimo alleato nella lotta biologica ad insetti dannosi, nonché fornire un valido contributo alla difesa della biodiversità. Con dei semplici principi di base, ognuno può costruire la propria Bat Box; realizziamone una da collocare nel giardino della scuola, più altri piccoli lavoretti che ogni alunno potrà portarsi a casa.
  • Costruire una mangiatoia per uccelli
Ideato e consigliato per il secondo ciclo della scuola primaria
Uccelli di piccole dimensioni, come pettirossi e cinciallegre, possono perdere, in una sola notte di freddo intenso, fino al 4% del loro peso corporeo. L’inverno, con le sue temperature rigide e la scarsità di risorse alimentari, rappresenta uno dei momenti più critici dell’intero anno e per molti di questi animali diventa un ostacolo insormontabile. Installare una mangiatoia, nel proprio giardino o sul balcone di casa, permette di dare un importante contributo alla sopravvivenza di tanti piccoli uccelli che altrimenti non sarebbero in grado di arrivare alla primavera successiva. Con dei semplici principi di base, ognuno può costruire la propria mangiatoia; realizziamone una da collocare nel giardino della scuola ed altre più piccole così che ogni alunno possa portarsi a casa la propria.


Il dettaglio dei progetti è consultabile alla pagina www.centrodidatticoscientifico.it/Didattica Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il Centro Didattico Scientifico al numero 0331.841900 o alla mail: info@centrodidatticoscientifico.it

Ti è piaciuto l'articolo?