VOLONTARIATO

Il Parco Pineta, nel grande mosaico della Tutela Ambientale si colloca nel contesto della Regione Lombardia. Questa specificazione vuole spingere verso un'analisi obbiettiva, cerca di aprire gli occhi su un eterno "conflitto" che avviene da sempre in questo territorio…al 2003 si contano 9.122.000 abitanti contro circa 580.000 ettari coperti dalla rete di protezione (24% del territorio) di cui solo 120.000 ha effettivamente protetti… un divario incredibile ma non così negativo se si prende in considerazione la potenza industriale di questa regione (755.424 imprese funzionanti) che porta le inevitabili colate di grigio cemento.

Analizzando ancora un po' di numeri, 21 sono gli enti gestori dei parchi e solo 270 gli operatori alle loro dipendenze, un esercito un po' esiguo! Numerosa popolazione, molte imprese, pochi ettari protetti e pochissimi professionisti remunerati a difenderli… qui entra in gioco una figura che ha dalla sua una grande passione, voglia di imparare e voglia di insegnare...il volontario. La passione e la professionalità di questi personaggi, la dedizione e la costanza, sono gli ingredienti giusti per trovare un equilibrio nel contrasto tra industria e ambiente, per raggiungere il cosiddetto sviluppo sostenibile.

In Lombarda un gran numero degli enti affida la tutela, la prevenzione e gli interventi ad un esercito di volontari (come 3300 G.E.V. in tutta la regione). Il Parco Pineta vive a pieno questa realtà vantando nelle sua fila un gran numero di volontari, Guardie Ecologiche e non che si dedicano a diverse attività, dalla vigilanza all'educazione ambientale, tutti appassionati e desiderosi di aiutare il prossimo a preservare questo splendido palcoscenico di vita.

Ti è piaciuto l'articolo?