Catarifrangenti per ungulati...mercoledì 22 febbraio 2012

Catarifrangenti per ungulati...

Negli ultimi anni l’incremento di ungulati riscontrato nella Provincia di Varese e Como ha coinvolto direttamente il Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate; un traguardo che premia la qualità ambientale dell’Area Protetta ma che porta con sé elementi che necessitano di azioni preventive. Nel mese di novembre, il Parco Pineta ha collocato, lungo la strada principale che lo attraversa, catarifrangenti ideati per spaventare gli animali evitando il rischioso attraversamento.

Secondo quanto emerso da uno studio condotto dall’Università Degli Studi dell’Insubria nell’anno 2009, le popolazioni di ungulati sulle prealpi del varesotto sono in costante crescita grazie a spazi vitali più ampi. Nell’ultimo anno, la presenza di ungulati nel Parco Pineta sembra aumentata; un numero sempre più crescente di cervi maschi sub-adulti si spostano alla ricerca di nuovi territori (e quando incontrano un bosco esteso e ricco di risorse alimentari come quello del Parco Pineta … come possono resistere dallo stabilire qui la loro casa!?) ai quali vanno aggiunti alcuni esemplari di Capriolo presenti occasionalmente all’interno del Parco. L’intenzione del Parco è quella di investire energie per monitorare la situazione, con il coinvolgimento anche delle Guardie Ecologiche Volontarie, al fine di sviluppare future strategie di gestione.

Una delle prime azioni preventive ha lo scopo di tutelare automobilisti e motociclisti dal rischio di scontri con gli ungulati che si cimentano nell’attraversamento delle strade; lungo la strada che collega Castelnuovo Bozzente (CO) a Tradate, il Parco ha collocato catarifrangenti che hanno la prerogativa di riflettere nel bosco i fari dei veicoli che transitano dopo il calar del sole, abbagliando gli animali che si fermano intimoriti prima di invadere la strada.

L’incremento di questi animali, se sarà confermato dalle attività di monitoraggio, è un dato che valorizza e valuta positivamente l’azione di tutela condotta dal Parco; ciò non toglie che la sicurezza degli automobilisti che transitano sulle strade è sicuramente la nostra priorità – dichiara Mario Clerici, Presidente del Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate.

Ti è piaciuto l'articolo?