Sentiero delle Uccellande

Lunghezza

3 Km + 4,7 Km

Tempo di percorrenza

1 ora + 1 ora e 30 min

Parcheggi

in vicinanza degli ingressi preferenziali

Difficoltà

Sentiero turistico (T)

Segnalitica ed informazioni

Tratto Veniano - Lurago Marinone
Indicazioni da seguire: LV1
Ingressi preferenziali:
immagine via del Chiesolo\via S.Maria-Veniano (CO)
immagine via della Larasca - Limido Comasco (CO)

Tratto Lurago Marinone - Limido Comasco
Indicazioni da seguire: LI1
Ingressi preferenziali:
immagine via della Pace - Lurago Marinone (CO)
immagine via della Pineta - Limido Comasco (CO)

Numeri utili

Sede Parco Pineta 031.988430

Abbigliamento

si consigliano calzature adatte a terreni anche fangosi, binocolo, manuali naturalistici

Il sentiero si snoda nella zona sud-est del Parco Pineta ed interessa un'ampia porzione di territorio boschivo ed agricolo nei tre comuni di Veniano, Lurago Marinone e Limido Comasco. Lungo quasi 9 Km, il tracciato offre una rilassante scampagnata che, grazie alla discreta biovarietà presente, costituisce una buona occasione per ammirare la bellezza delle architetture vegetali ed osservare la fauna. Le Uccellande, presenti lungo il percorso, sono importanti complessi arborei a forma rettangolare, antichi impianti utilizzati nei secoli scorsi per l’uccellagione, intesa come attività di cattura degli uccelli migratori a scopo alimentare, commerciale ed anche ricreativo.

Il Parco ha da tempo intrapreso un percorso di recupero di queste tracce di antiche tradizioni, oggi peculiarità principali del sentiero. Territori di caccia che si trasformano in piacevoli luoghi di osservazione ed ascolto dell’avifauna; il percorso infatti conduce in una suggestiva passeggiata nelle zone di campagna ad ovest dei centri abitati e transita in ampi spazi aperti dove è sovente possibile osservare diverse specie di rapaci che popolano il Parco.


La valorizzazione è completata da una serie di pannelli didattico - illustrativi accompagnati da un supporto sonoro nato dalla collaborazione con il Centro Interdisciplinare di Bioacustica e Ricerche Ambientali dell’Università degli Studi di Pavia.


Grazie al CD prodotto, contenente più di 60 tracce, si potranno ascoltare le specie di uccelli ed anfibi tipici del Parco, oltre che alcuni paesaggi notturni con canti di rane e grilli.


Versione stampabile

Cartina del sentiero

Ti è piaciuto l'articolo?